Crostata alle fragole: la mia primavera in tavola

L’ingrediente protagonista di questa crostata sono le fragole che sanno di primavera e di stagionalità. La sfida è stata quella di realizzare questo dolce con una maggior tecnica, studiando la ricetta della pasta frolla del mio pasticcere preferito: Cedric Grolet.

Non è la semplice crostata della mamma…

La crostata non rientra tra i miei dolci preferiti ma so quanto piace ad Ale, per questo mi sono messa all’opera, cercando di realizzarne una che fosse buona e bella. Tengo molto a quello che è il suo giudizio tecnico (è sempre molto schietto con me), perché grazie al suo parere riesco a migliorare e crescere.
Per la realizzazione del disco di frolla ho utilizzato la farina “00” e la farina di mandarle che gli conferisce una morbidezza maggiore, ma rende anche più difficile il montaggio della base. Per quanto riguarda, invece, la cottura della base della crostata ho utilizzato lo stampo professionale della Pavoni che consente di dare alla crostata una forma regolare e ne permette una migliore cottura (perché è traforato).

Il mio consiglio per realizzare al meglio la base della crostata è quello di lasciare raffreddare per una notte in frigorifero la pasta frolla e di stenderla il giorno seguente, in questo modo (non avendo l’abbattitore in casa) sarà più facile maneggiarla e darle la forma che si desidera. Come prima cosa ho creato il disco e poi ho ritagliato il bordo in base alla misura dello stampo, ho poi assemblato il tutto unendo il bordo alla base!

Proseguendo nella realizzazione della crostata, ho preparato la marmellata di fragole. Ho lasciato macerare le fragole nello zucchero per 12 ore e poi le ho cotte nel loro succo per 20 min a fuoco basso. Attenzione che la cottura della marmellata dipende molto da quanta acqua hanno le fragole e da quanto la volete densa o meno. Facendola cuocere 20 min, la mia marmellata è venuta abbastanza concentrata, in questo modo non ha ammorbidito troppo il disco di pasta frolla.

Ingredienti

Per la frolla (per 590 gr):

  • 150 gr di burro
  • 95 gr di zucchero a velo
  • 30 gr di farina di mandorle
  • 1 gr di sale
  • 58 gr di uova
  • 250 gr di farina “00”

Per la marmellata di fragole:

  • 500 gr di fragole della Basilicata
  • 150 gr di zucchero di canna
  • 50 gr di succo di limone

Per la decorazione:

  • 6 fragole tagliate a fettine della stessa misura

Procedimento

Per la pasta frolla:

  1. In una planetaria munita di foglia, impastare il burro con lo zucchero a velo, la farina di mandorle ed il sale.
  2. Aggiungere le uova.
  3. Per ultimo aggiungere la farina ed impastare bene fino ad ottenere un composto omogeneo.
  4. Formare una palla, rivestirla di pellicola e farla riposare in frigorifero.
  5. Dopo una notte in frigorifero, stendere la pasta frolla ed assemblarla nello stampo.
  6. Cuocere in forno a 160° per 25 min.

Per la marmellata di fragole:

  1. Lasciare macerare le fragole nello zucchero e limone per 12 ore circa.
  2. Cuocere le fragole con il suo succo a fuoco basso per una ventina di minuti.

Assemblaggio:

Riempire la base di pasta frolla con la marmellata e decorare con fettine di fragola fresche.

 

Idee per la prossima ricetta?? Scrivetemi o lasciate un commento qui sotto!

Una zuppa per il primo freddo: Tonkotsu Ramen
Hot Cross Buns: la mia Pasqua di ritorno da Londra